Incarico in esclusiva o non in esclusiva

venerdž 4 maggio 2018   Nessun commento

Vorrei vendere la mia casa ma non so se affidare l'incarico in esclusiva oppure non. Se dovessi affidare un incarico in esclusiva potrei rischiare di non vendere subito e di non riuscire ad offrire uno sconto sul prezzo di vendita al potenziale acquirente ed inoltre potrei affidare il mio immobile a più agenzie così da poter vendere prima il mio immobile. E' davvero così nella realtà oppure è solo un pensiero al contrario rispetto alla realtà? Sicuramente sono le prime domande che un venditore si pone ma non sono corrette ed anzi potrebbero ritorcersi sul meccanismo di vendita rischiando di tenere invenduto l'immobile o peggio finire in un aula giudiziaria.

La vendita immobiliare non è un gioco da ragazzi e nemmeno un chiacchericcio da bar, ma anzi è un aspetto molto delicato ed affidarsi ad un professionista immobiliare è la scelta migliore da fare. L'incarico da affidare ad un agenzia immobiliare deve essere sempre in esclusiva, anche perchè la non esclusiva è un servizio a pagamento dove il professionista non impegna la propria organizzazione come dovrebbe. E' falso che affidando un incarico in non esclusiva a più agenzie o provare a vendere da soli accorcia i tempi di vendita e che addirittura si possa ribassare meglio nei confronti dell'acquirente. Un' agenzia immobiliare titolare di un incarico in esclusiva impegna tutta la propria organizzazione, investe soldi, tempo e mezzi per raggiungere l'obiettivo della vendita, per portare profitto al venditore e garantire le parti contraenti. Diversamente l'immobile diventa solo una merce da propaganda senza ricevere il trattamento professionale che necessita. 

L'agenzia immobiliare per la gestione di un incarico in esclusiva non riceve proventi se non quando riesce a concretizzare la vendita. Questo implica da parte dell'agente immobiliare e dell'agenzia un impegno importante ed anche degli investimenti di un certo tipo. Quindi non solo serve che l'incarico sia in esclusiva ma che anche l'agenzia immobiliare sia all'altezza nel poter concludere il contratto. 

Il lavoro dell'agente immobiliare è molto faticoso e le soddisfazioni arrivano solo quando un affare è concluso. La gestione di ogni pratica richiede tempo e preparazione cosi come la gestione di ogni incarico. Se un incarico nasce sbagliato in partenza e con il tempo non si riesce a raddrizzare per una molteplicità di motivi, un'agente immobiliare professionale potrebbe anche non accettare l'incarico di vendita. In pratica se dalla discussione dell'incarico al controllo della documentazione, al prezzo finale, qualcosa potrebbe far presagire all'agente immobiliare che l'incarico non sta per essere stipulato sotto una buona stella, questi potrebbe non accettarlo.

Pertanto è importante qualora si voglia vendere la proprietà, conferire un incarico in esclusiva e discuterlo per bene con l'agenzia immobiliare. Noi di ImmobiliareGuida prima di far sottoscrivere ed accettare un incarico preferiamo controllare come deve essere per legge, tutta la documentazione tecnica inerente l'immobile, effettuare diversi sopralluoghi ed effettuare una valutazione commerciale attinente con il mercato di riferimento.

Se hai domande in merito a questo articolo, inserisci la tua tra i commenti.




Lascia un Commento


Immagine Antispam aggiorna

Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se usi www.immobiliareguida.it, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Chat via WhatsApp